Come mettere da parte i soldi: 3 trucchi pratici

Indice

Risparmiare non è davvero così complicato. In questo articolo vediamo come mettere da parte i soldi con alcuni trucchi facili e veloci.

Prima di entrare nei dettagli pratici, una premessa: risparmiare soldi è una questione di efficienza.

Devi sapere infatti che accumulare ricchezza

 

Il tasso di risparmio è il rapporto tra i soldi che riesci a mettere da parte rispetto a quelli che guadagni.

Per esempio, se guadagni 25.000 euro puliti all’anno e ne risparmi 2.500, il tuo tasso di risparmio è del 10%.

Se aumenti il tuo tasso di risparmio, potrai risparmiare cifre importanti anche con un reddito medio.

Ho scritto un articolo proprio su questo, lo trovi qui:

 

Per spiegarti meglio il concetto di efficienza, prendo in prestito una metafora di Morgan Housel estratta dal suo La Psicologia dei Soldi.

La vediamo insieme.

Il potere dell’efficienza

Negli anni ‘70 si credeva che il petrolio sarebbe finito entro il 2000.

Per fortuna non è stato così. Cosa lo ha impedito?

Due fattori:

  1. Sono state scoperte nuove fonti di petrolio – e la tecnologia di estrazione è migliorata
  2. Abbiamo aumentato la nostra efficienza energetica globale. 

 

Tra i due, il secondo ha avuto l’impatto maggiore.

Rispetto ad allora, la produzione di energia è aumentata del 65%. Ma la conservazione e l’efficienza ha più che raddoppiato ciò che riusciamo a fare con quell’energia.

Produrre più energia infatti non è al 100% sotto il nostro controllo. Dipende se troviamo nuove fonti, se riusciamo a raggiungerle, se non ci sono intoppi geopolitici, eccetera.

Ma conservarla e usarla al meglio è completamente in mano nostra. E quindi possiamo essere più efficienti, consumando in proporzione sempre meno.

Lo stesso accade con i soldi.

Puoi concentrarti su:

  • come guadagnare di più
  • e come ottenere ritorni migliori dai tuoi investimenti

 

e ti invito a farlo.

Allo stesso modo ti sottolineo che entrambi questi due fattori potrebbero non dipendere al 100% da te. 

Potresti infatti:

  • non riuscire a guadagnare la cifra a cui punti, anche solo per un colpo di sfortuna. 
  • non ottenere il rendimento che ti aspetti dai tuoi investimenti – ad esempio perché attraversi una decade come quella 2000-2009.

 

Al contrario, l’efficienza del tuo denaro – cioè cosa fai con i soldi guadagni già – è al 100% in mano tua.

Potrai quindi stabilire tu come sfruttarli al massimo. Per farlo nella pratica, dovrai decidere quali spese fare e quali non fare. 

Ecco il percorso in 5 passi pratici che seguo io per la gestione efficiente del mio denaro:

 

Grazie a questi passaggi, potrai costruire ricchezza anche senza un reddito stratosferico. 

Per mettere da parte i soldi migliora il tuo tasso di risparmio

Fatta questa importante premessa, vediamo come migliorare l’efficienza del tuo denaro.

Guarda l’immagine qui sotto:

immagine che raffigura l'equazione del tasso di risparmio

Abbiamo detto che il tasso di risparmio ti dice quanta percentuale del tuo reddito riesci a mettere da parte.

Esprime quindi proprio il concetto di efficienza del tuo denaro.

 

Se il tuo tasso di risparmio è del 20% all’anno, vuol dire che se guadagni 25.000 euro netti:

  • 20.000 euro li spendi
  • 5.000 euro li metti da parte

 

Ci vorranno quindi 4 anni per mettere da parte un gruzzolo pari alle tue spese di un anno intero.

Immagina ora di guadagnare sempre 25.000 euro netti, ma di risparmiarne il 30%.

La situazione è questa:

  • 17.500 euro li spendi
  • 7.500 euro li metti da parte

 

Ci vorranno quindi solo poco più di due anni per accumulare una cifra pari alle tue spese di un anno!

Chiaro il concetto?

Aumentare il tasso di risparmio ti permette di accumulare ricchezza più in fretta che non 

  • cercare nuove fonti di guadagno 
  • o investire nel modo più efficace possibile

 

Questi due elementi non sono infatti sotto il tuo totale controllo.

Come mettere da parte i soldi: 3 trucchi facili

La domanda chiave è dunque: ma come aumenti il tasso di risparmio?

In questa sezione vediamo tre trucchetti pratici per mettere da parte i soldi in modo facile e sicuro.

Trucco 1: Crea un budget per le spese

Questo è il primo punto.

Non hai nessuna chance di aumentare il tuo tasso di risparmio se non sai quanto spendi. 

Dovrai quindi monitorare le tue spese. Non è necessario costruire file excel da zero, ci ho già pensato io. Ne ho creato uno semplice proprio per questo scopo. Ed è quello che uso per me stesso.

 Lo trovi al passo n°1 nella guida

 

di cui ti ho parlato prima. 

Una volta che avrai definito il tuo budget di spesa (casa, alimentari, ristoranti, vestiti eccetera) dovrai fare il passo più importante: segnare man mano le spese che fai.

È qui che farai la vera differenza. Per farlo, un modo davvero pratico è usare l’app Money Pro. Costa solo 0,99 euro ma ti garantisco che è uno strumento formidabile per aiutarti a gestire i tuoi soldi al meglio.

 

Suggerimento personale: separa le spese fisse da quelle variabili.

Potrà risultare difficile risparmiare sulle spese fisse. Ad esempio, se spendi 500 euro al mese in un affitto, per spendere meno dovrai:

  • negoziare l’affitto 
  • oppure spostarti

 

Nessuna delle due soluzioni è semplice. 

Negoziare un affitto potrebbe essere complicato, soprattutto se sei in una zona in cui il mercato immobiliare è frizzante.

Traslocare può farti risparmiare un sacco di soldi, ma è faticoso. È una scelta tanto più difficile quanto più la tua famiglia diventa numerosa. 

 

Per le spese variabili, il discorso è differente.

Gestire bene le spese variabili ti permette di risparmiare con più facilità. 

Vediamole più da vicino.

Trucco 2: risparmia sulle spese variabili

Ecco un elenco di spese variabili:

  • Svago
  • Supermercato
  • Spese per l’energia 
  • Pranzi e cene fuori
  • Abbigliamento non indispensabile

 

Per mettere da parte i soldi con costanza, dovrai limare qua e là queste spese.

Vediamo alcuni metodi semplici e veloci.

Il metodo dei 52 giorni

Decidi un giorno alla settimana in cui non spendi nemmeno un euro per le tue spese variabili.

Questo metodo ha un grande impatto sulle tue abitudini. La ripetizione è infatti la madre di tutti i successi.

Settimana dopo settimana, ti abituerai a risparmiare con costanza. Alla fine avrai trascorso 52 giorni a spese 0. Immagina di spendere 10 euro tutti i giorni. Se un giorno alla settimana non li spendi, e lo fai per tutto l’anno, a Natale ti ritrovi con 520 euro in più di prima. 

Ti fai un bel regalo, no?

Cerca fornitori alternativi di tutto ciò che consumi

Elenco veloce:

  • per le bollette, hai provato a cercare un nuovo gestore?
  • per il supermercato, hai mai valutato un discount?
  • hai mai cercato online gli stessi prodotti che vedi nei negozi?
  • Abbonamenti e altri pagamenti ricorrenti: hai cercato il miglior rapporto qualità/prezzo?

Usa il metodo delle 24h

Spesso acquistiamo in modo compulsivo.

Vediamo una cosa che ci attira e la compriamo. Quindi giustifichiamo l’acquisto con la frase “ne avevo bisogno”.

Ma spesso questa necessità non era reale. Si trattava solo di una voglia passeggera che in quel momento era molto forte.

Una tecnica per tenerci a freno da questa trappola mentale è aspettare 24h prima di comprare qualcosa che abbiamo visto.

Se dopo un giorno rimane la sensazione di bisogno, valuta l’acquisto.

Ma se è scomparsa, allora non ne avevi davvero l’esigenza.

Limita i pranzi e le cene fuori

Questo non è un consiglio da poveri. I pranzi e le cene fuori possono essere un distillato di felicità, e se puoi non dovresti rinunciare.

Ma se stai leggendo questo articolo, è perché vuoi costruire ricchezza.

Quindi, semplicemente non esagerare. Se esci a cena tutte le settimane, potresti fare così: rinuncia a una cena ogni due mesi.

Non è poi così grave. Ma è già significativa per il tuo portafoglio. A fine anno avrai risparmiato qualche centinaia di euro.

Elimina le colazioni al bar

Fare colazione al bar tutte le mattine ha impatto sulla salute e sul portafoglio.

Supponendo di prendere cappuccio e brioche per ogni giorno lavorativo,saltano fuori oltre 600 euro all’anno.

E se la tua colazione è composta da spremute o torte, si arriva a 1.000 euro con niente.

Trucco 3: Pagati prima di chiunque altro

Di solito va così. Ti arriva lo stipendio. Quindi cominci a togliere le spese: affitto/mutuo, bollette, supermercato, ristoranti, regali, vestiti eccetera.

A fine mese guardi il tuo conto corrente e hai due risultati:

  • hai risparmiato qualcosa
  • non hai risparmiato nulla, o anzi hai speso più di quanto hai preso di stipendio

 

Il risparmio sarà quindi casuale. 

Ma come farai a mettere da parte i soldi se il tuo risparmio è random?

No panico. 

Fai così:

Ti arriva lo stipendio. Sposti subito su un altro conto corrente una cifra che hai stabilito in precedenza, e non la tocchi. Questo sarà il tuo risparmio di quel mese.

Poi vai avanti con il resto. Paghi affitto, bollette, alimentari eccetera. A un certo punto ti accorgerai che dovrai ridurre qualche spesa se non vuoi toccare i soldi che hai messo via in partenza. 

E credimi, scoprirai che potrai tagliare alcune spese inutili che fino al mese prima credevi indispensabili.

Il conto corrente che hai appena creato ha un nome: lo chiamerai “Fondo per le Emergenze”.

Ecco un articolo al riguardo:

 

Ah. dimenticavo.

Trovi anche questo nella guida 

 

che ti indicavo prima. Si tratta del passo n°2.

 

Suggerimento: Ci saranno dei mesi in cui dovrai per forza usare i risparmi di questo nuovo fondo. Anche dopo aver fatto tutti i tagli possibili, dovrai ricorrere proprio al gruzzoletto che stai mettendo da parte. Infatti, sai meglio di me che le spese durante l’anno sono variabili, e che alcuni mesi spendi più di altri e non hai altra scelta.

Nessun problema. Usa pure quel denaro. Stai mettendo da parte i soldi apposta per le emergenze, no?

Quanto meno sarai consapevole della scelta che stai facendo, e potrai rimetterti in pari nei mesi successivi.

In azione

In questo articolo abbiamo visto come mettere da parte i soldi.

Siamo partiti da un’idea semplice ed efficace, ma un po’ trascurata: la creazione di ricchezza dipende più dal tuo tasso di risparmio che dal tuo reddito – cioè da tutto ciò che guadagni.

Questo perchè gestire le spese è al 100% in mano tua, e quindi puoi ricavare il massimo dal tuo denaro.

Abbiamo quindi visto 3 trucchi semplici e pratici per risparmiare:

  1. Crea un budget per le tue spese
  2. Risparmia sulle spese variabili
  3. Pagati prima di chiunque altro

 

Per oggi è tutto.

 

Un abbraccio,

 

Francesco

Share:

Le tue finanze ti tolgono il sonno?

Conquista la sicurezza economica con il Metodo Re di Denari.

Iscriviti e scaricalo in regalo.

More Posts

immagine che contiene soldi per come risparmiare 50.000 euro

Come risparmiare 50.000 euro

Come risparmiare 50.000 euro in qualche anno? Iniziamo col dire la verità. Un modo facile per risparmiare una certa cifra senza fatica non esiste. Parlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.