Come usare al meglio i propri soldi

Come usare al meglio i propri soldi?

Tra il 1996 e il 2011, Nicholas Cage ha guadagnato oltre 150 milioni di dollari nella sua carriera da attore.

Prendeva circa 5 milioni a pellicola. In quegli anni ne ha girate più di 30.

Aveva però anche delle abitudini di spesa un po’ sopra le righe.

Comprava isole intere e castelli in giro per il mondo. Yacht di lusso, animali rari, fumetti.

A proposito, la sua collezione di fumetti vale milioni di dollari.

Peccato gliel’abbiano rubata.  Ha lanciato un appello per ritrovarla.

Comunque, 150 milioni non erano abbastanza. È finito in bancarotta per le troppe spese.

Nel 2018 aveva un debito con il fisco americano di oltre 6 milioni. Non riusciva a saldarlo perché non aveva soldi.

Motivo per cui negli ultimi anni l’hai visto in film di livello più basso e con ruoli un po’ assurdi. Doveva lavorare per necessità.

La storia è simile a quella di Antoine Walkers che ti raccontavo in I 5 consigli sui soldi per il 2022.

Comunque, il nostro Nicholas si è ripreso dai problemi economici. Si stima che il suo patrimonio sia intorno ai 25 milioni di dollari.

Tanti? Non so. Ne aveva 150 e li ha persi. Per cui potrebbe perdere pure questi.

Non conta solo la quantità di soldi che fai nella tua vita. Conta di più la tua psicologia.

Come usare al meglio i propri soldi? Usa le regole pratiche

Gestire il denaro è una questione di scelte.

Se decidi di spenderlo tutto, non c’è molta differenza tra te e Nicholas Cage. 

Quando devi prendere una decisione sui soldi, puoi usare delle regole pratiche che semplificano le cose. Questi espedienti ti aiutano a mantenere un equilibrio. E a tenerti lontano dai guai, così da non finire in bancarotta.

Ho costruito una serie di passi semplici per questo scopo. Una guida pratica. L’ho chiamata Metodo Re di Denari.

Ti raccontavo in Come prendere una decisione quando si è indecisi che spesso le regole pratiche cono anche le migliori. Ti permettono di agire con efficacia in contesti incerti.

Per usare al meglio i soldi, un metodo semplice è quello di dargli delle etichette. Farsi dei conti mentali semplifica molto il problema.

I conti mentali sono anche alla base di ottimi piani di investimento.

Ecco quindi un metodo pratico per usare il denaro al meglio.

Come usare al meglio i propri soldi: il metodo dei 6 + 1 barattoli

Harv Eker ha proposto un modello efficace di gestione del denaro. Ed è basato proprio su etichette.

Il metodo originale prevede di dividere in 6 parti i soldi che prendi ogni mese.

Io ti propongo una leggera variante: dividili in 7.

Ad ogni porzione assegna un’etichetta, cioè uno scopo. 

Le ripartizioni percentuali che leggerai sono indicative. Non prenderle come regole ferree. Concentrati piuttosto sull’idea di fondo di usare dei cassetti mentali per gestire le tue finanze.

Vediamoli uno ad uno.

Barattolo 1: spese necessarie (55%)

Facile da capire.

Qui dentro butta tutte le spese senza le quali non potresti vivere:

  • Affitto/mutuo
  • Bollette
  • Abbigliamento (quello necessario)
  • Cibo
  • Trasporti

 

Una partita a padel con gli amici non va qui dentro. E nemmeno una cena con la fidanzata.

Ti rimando al Metodo Re di Denari per scaricare il file excel per la costruzione del budget personale così come l’ho costruito per me.

Barattolo 2: risparmi (10%)

Questo è il secondo, fondamentale barattolo.

I risparmi sono il motore della tua ricchezza, non dimenticarlo mai.

Come italiani, il risparmio è già un po’ nel nostro sangue. In Come gestire i soldi sul conto corrente ti mostravo i dati ISTAT sul risparmio medio delle famiglie. Siamo già mediamente bravi.

Dai un nome e uno scopo a questi risparmi. Ti aiuterà a non risparmiare giusto per. Rimarrai molto più focalizzato e soddisfatto.

Un esempio: in questo barattolo puoi versare i risparmi per le spese impreviste, e chiamarlo Fondo di emergenza.

Risorse utili: Come creare un fondo di emergenza

Barattolo 3: investimenti (10%)

Alcuni lo considerano un’estensione del barattolo precedente.

Perché?

Perché gli investimenti derivano dal risparmio. È denaro che scegli di non spendere oggi e di mettere a frutto per il tuo domani.

Eker suggerisce di includere in questo barattolo investimenti che generano nuovo reddito. In questo modo, hai un’entrata extra per alimentare gli altri barattoli.

A mio avviso, questo è corretto se il nuovo reddito generato è significativo.

Che te ne fai di un dividendo del 5% se il capitale che puoi investire è di 1.000 €?

Niente. Sono 50 € all’anno, dove li vuoi re-distribuire?

In questo senso, puoi decidere di reinvestire i dividendi e sfruttare l’interesse composto.

Barattolo 4: svago (10%)

Relax.

Giochi.

Abbigliamento extra.

Cene.

Birre con gli amici.

Viaggi.

E tutte le altre cose belle della vita 😊.

Questo è il (necessario) barattolo dello svago.

Barattolo 5: formazione (10%)

Barattolo interessante.

La formazione personale è uno degli investimenti più potenti che tu possa fare.

Può avere un ritorno elevatissimo. Con la formazione hai la possibilità di diventare un esperto del tuo settore di riferimento.

Questo apre una serie di opportunità. Se ambisci a una carriera manageriale, avrai una marcia in più sugli altri candidati.

Se acquisisci competenze uniche e ricercate, potrai rivenderti a prezzo elevato. Avrà un impatto poderoso sul tuo reddito.

Puoi approfondire qui: Come risparmiare soldi: ecco cosa fare

Barattolo 6: generosità (5%)

Aiutare gli altri aiuta anche te. Starai meglio e darai maggior significatività alla tua vita.

Essere generosi verso il prossimo e seminare cose buone ti renderà una persona migliore.

Potrai farlo utilizzando fisicamente del denaro, come quando fai beneficenza.

Oppure, dedicando tempo di qualità alle persone che più ami.

Anche questo è essere generosi.

Barattolo 6+1: assicurati (2-3%)

Questo è il barattolo che aggiungo io.

Puoi ricavare questo 2-3% extra togliendo qualcosa agli altri barattoli.

In realtà, potresti pure inserirlo nelle spese necessarie del barattolo 1. Io preferisco staccarlo per dargli maggior evidenza.

Il tuo capitale umano è la risorsa più preziosa che hai. Più del denaro, più del tempo.

Assicuralo di conseguenza:

  • proteggiti dagli eventi catastrofici come la disabilità permanente da infortunio e malattia
  • se hai figli o debiti, assicurati contro il caso morte. Non lasciare che la tua famiglia cada in rovina per un solo e sfortunatissimo evento.

 

Se succederà un fatto grave, non sarà un indennizzo assicurativo a “rimettere le cose a posto”.

Non si tratta di riportare le cose come stavano. Questo è impossibile, ovviamente.

Si tratta di affrontare una catastrofe personale con un’arma in più.

Almeno a livello economico, una buona assicurazione alle spalle potrà toglierti quel pensiero.

In azione

Come usare al meglio i propri soldi

In questo articolo abbiamo visto un metodo semplice e veloce per gestire il denaro con efficacia.

Come usare al meglio i propri soldi è un argomento complesso. Il metodo dei 6 barattoli è una regola pratica che lo semplifica molto.

Ho aggiunto un barattolo per dare più enfasi al discorso protezione personale.

Ecco l’elenco completo:

  1. Spese necessarie 55%
  2. Risparmio 10%
  3. Investimento 10%
  4. Svago 10%
  5. Formazione 10%
  6. Generosità 5%
  7. Protezione personale 2-3%

 

Usa i conti mentali e dai etichette ai tuoi soldi. Le decisioni sull’uso del denaro diventeranno più veloci ed equilibrate.

Non è necessario essere estremamente precisi con la ripartizione delle percentuali. Usa quello che è più comodo per te. L’importante è la solidità dell’idea di fondo.

I barattoli 2 e 3 ti faranno evitare la fine di Nicholas Cage o Antoine Walker. Due super ricchi a un passo dalla rovina, pur essendo milionari.

 

Per oggi è tutto.

Un abbraccio,

Francesco

Share:

Le tue finanze ti tolgono il sonno?

Conquista la sicurezza economica con il Metodo Re di Denari.

Iscriviti e scaricalo in regalo.

More Posts

Come scegliere l’assicurazione personale

Come scegliere l’assicurazione personale? Nell’articolo Come costruire un fondo di emergenza abbiamo affrontato il discorso della tutela personale delle piccole sfortune della vita. Oggi facciamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.